Il giardino giapponese a Portland, in Oregon, è nel bel mezzo di un'emozionante espansione

Dalla sua apertura negli anni '60, il giardino giapponese di Portland ha visto una crescita drammatica, da 30.000 visitatori annuali a circa 350.000. Ma mentre la popolarità del giardino è aumentata, lo spazio per accogliere gli ospiti no.

Per preservare il senso di serenità per cui è noto il giardino, senza limitare il numero di visitatori, l'attrazione dell'Oregon sta progettando un "Villaggio culturale", dove le arti e la cultura giapponesi possono essere studiate e celebrate, secondo ArchDaily.

Il villaggio sarà composto da diversi edifici tutti progettati nello stile delle città frontali del Giappone, o monzenmachi. Uno di questi edifici, The Village House, fungerà da centro culturale e offrirà spazio per mostre d'arte, conferenze e attività educative. Ci saranno anche una casa da tè, una casa giardino e un nuovo cortile con spazio per attività aggiuntive.

Il "Villaggio culturale" è la prima commissione pubblica in America per Kengo Kuma, un architetto giapponese, che ha spiegato in una dichiarazione che l'espansione è un'impresa importante per i due paesi.

"L'accorta crescita del giardino giapponese di Portland è uno sforzo culturale molto importante, non solo per Portland ma anche per Stati Uniti e Giappone", ha affermato.

E anche se il "Villaggio culturale" è ancora in fase di pianificazione e raccolta fondi, i prototipi di Kuma, di seguito, mostrano chiaramente come sarà l'espansione.

Loading...