HOUSE TOUR: una casa in stile Art Deco che onora la sua antica eredità hollywoodiana

Il compito del designer di Los Angeles Madeline Stuart era al contempo invidiabile e astruso: riconciliare un'icona architettonica degli anni '30 concepita da una leggendaria leggenda di Tinseltown con una coppia di low-key nell'industria dello spettacolo che voleva una casa vivibile per oggi. La casa, che incarna l'affascinante architettura Art Deco del periodo e il lavoro del suo creatore, il leggendario direttore artistico Cedric Gibbons, avrebbe potuto facilmente virare al cliché.

Una nuova ala con veranda e loggia si fonde perfettamente con la struttura originale.

Gibbons ha costruito la casa, situata in una strada laterale ombreggiata sulle colline di Santa Monica, per la sua moglie, la stella del cinema, Dolores del Rio. È un'eco eloquente delle sue scenografie in bianco e nero scintillanti, tutti i motivi a zigzag e le sagome aerodinamiche.

Sedia in tessuto Lelievre, Dragonette Ltd .; Lampada a sospensione Lalique, Paul Stamati Gallery; tappeto, Stark.

Una tale casa impone di prestare attenzione alla sua estetica prevalente, ammette Stuart. "Ma non volevamo che assomigliasse a un musical di Busby Berkeley", dice. "E questa è una vera sfida quando hai pavimenti in linoleum nero lucido." Un'ambientazione come questa è una cosa da ballare; è un altro in cui vivere.

Cuscini per banquette in tessuto Zimmer + Rohde; lampada di alabastro, Downtown.

Stuart ei suoi clienti, che hanno acquisito la proprietà diversi anni fa da un noto produttore e regista, intendevano onorare l'eredità. Comunque sia, tutti quegli angoli retti, finestre con rivestimento in acciaio, soffitti altissimi e superfici riflettenti possono diventare austere in tutta fretta, una prospettiva scoraggiante non persa sul proprietario stesso. "Siamo persone affettuose e vogliamo che le persone si sentano benvenute quando vengono qui", afferma.

Sedie da bagno antiche in tessuto Claremont con rivestimento Samuel & Sons; tavolino da caffè, Ambianic; arte, Raymond Saunders.

Stuart ha abbracciato quella sensibilità e, con l'architettura off-limits, ha deciso di affrontarla con arredi e tessuti. Per cominciare, c'erano i banchetti integrati, di cui ce ne sono meno di sei. Stuart ipotizza che la loro installazione al momento debba essere stata piuttosto audace: "Erano profondi come letti, e il cielo sa che cosa è successo lì nel periodo di massimo splendore", dice. "Ma non potevi davvero sederti su di loro."

Un murale dipinto a mano di Jean Horihata Design conferisce alla stanza della polvere un fascino sottile. Comò vintage, Objets Plus.

Aveva il retro costruito per creare una comoda profondità di seduta e ha aggiunto le braccia per renderle più sedute. Una tavolozza prevalentemente neutra unifica le aree che fluiscono l'una nell'altra, punteggiate di colori e texture. Lino, velluto, seta e rasatello in verde acqua, albicocca, avocado e melanzana animano le stanze senza occuparle. L'alabastro d'epoca e le lampade in metallo aggiungono forme scultoree.

Letto personalizzato con testiera in tessuto Soie de Lune; sedia e ottomana su misura in tessuto Old World Weavers; lampada da terra vintage francese, Lee Calicchio; tende in tessuto Nobilis; plafoniera vintage, Paul Ferrante; tappeto, Doris Leslie Blau.

Nel salone al piano superiore, situato tra due camere da letto, i tappeti mohair lussureggianti definiscono intime zone salotto. "Quella stanza doveva essere sexy", dice Stuart, "disegnare persone lassù. È una tale sorpresa quando sali le scale e la vedi. È una delle stanze più spettacolari che abbia mai visto, ed è anche un vero spazio di vita dove trascorrono del tempo e intrattengono ".

Sedie e divani in vimini personalizzati con cuscini nei tessuti Janus et Cie e Giati; arte, Nelly Mercier.

E mentre alcuni grandi soggiorni sicuramente accadono qui, la casa con due camere da letto non è affatto grande per gli standard di Hollywood. La vita extra e lo spazio di intrattenimento prendono la forma di una pensione, una piscina e un padiglione da tennis, tutti pensati minuziosamente e goduti appieno.

Divano personalizzato in tessuto La Manufacture Prelle; tende in tessuto Mark Alexander.

C'è una grazia sulla proprietà che il proprietario dice che l'ha attratta. Le palme ondeggiano. Il mare è un ruggito lontano, attutito. Anche se la casa è a un miglio dalla spiaggia, la topografia del canyon consente il trasporto dei suoni dell'oceano. La magia, a quanto pare, non è solo per i film.

I pezzi del periodo accennano al pedigree della casa. Sedie Jules Leleu in pelle Keleen, Paul Stamati Gallery; tavolo vintage, Blackman Cruz; tende in tessuto Casamance; tappeto, Doris Leslie Blau; pareti in Soft Chamois, Benjamin Moore.

L.A STORIA

0

Quando Cedric Gibbons costruì la casa per sé e Dolores del Rio, creò un ambiente degno del loro reciproco fascino. Gibbons, che ha vinto 11 Academy Awards, ha progettato anche la stessa statuetta degli Oscar. Il messicano del Rio è considerato una delle prime stelle di Hollywood latine e rimane una figura di culto fino ad oggi. Per fortuna, la loro casa è stata preservata intatta. Una serie di proprietari rispettosi hanno mantenuto i dettagli del periodo, dall'incredibile balaustra in acciaio con rivestimento in oceano ai pedali per rubinetteria. Anche la casa ha avuto i suoi primi piani: è stata la residenza di Eric Masters nel film del 1985 Vivere e morire a Los Angeles.

Aree salotto separate rendono l'ampio salone un'atmosfera intima. Panchine incorporate in tessuto personalizzato Chapas Textiles; poltrona vintage in tessuto Suzanne Tucker Home, Lobel Modern; sedie club personalizzate in velluto di seta Holland & Sherry; tappeti personalizzati, Mansour; pareti in DKC-55, Donald Kaufman Color.Il salone oggi è quasi identico a quando Gibbons e del Rio (nella foto nello stesso spazio) lo ha costruito

Guarda il video: SIS vs BRO House Tour! (Marzo 2020).