Questa variopinta casa di Toronto rompe tutte le regole

"In quei bui, puoi trovare il microcosmo della mia intera carriera", dice la designer di Toronto Colette van den Thillart, riferendosi alle tonalità che coprono le finestre del soggiorno.

Ha disegnato gli oggetti geometrici in cima ai tavolini del terrazzo del Conran Shop.

"Il tessuto ha un posto nel mio cuore." Chiamato Shutter Stripe, il tessuto in cotone e lino è stato originariamente progettato dall'iconico decoratore inglese John Fowler (che lo ha battezzato Venetian Blind) e ora fa parte di una linea tessile che produce all'interno di Londra designer Nicky Haslam.

Van den Thillart ha incontrato Haslam, che lei definisce la sua "migliore amica", quando gli affari del marito hanno portato la coppia a Londra, dove ha conseguito una laurea in arti decorative francesi e inglesi. Durante la ricerca di un articolo su Fowler, ha contattato Haslam, che possiede l'ex capanno di caccia di Fowler. "Ci siamo incontrati ed era solo kismet", dice.

Una sedia italiana del diciannovesimo secolo si trova in un equipaggio Marvic Textiles; le lampade di vetro italiane sono personalizzate.

In poco tempo, i due stavano lavorando insieme. Anche se van den Thillart e la sua famiglia, che comprende due figlie adolescenti, sono recentemente tornate nella sua città natale di Toronto, lei e Haslam collaborano ancora a progetti.

Il 19 ° secolo Sedie russe furono acquistate da Christie's; tavolo, Nicky Haslam Design; Toni romani in Shutter Stripe di Nicky Haslam per Turnell & Gigon.

La sua casa, un neo-georgiano del centro-sala degli anni '20 nell'enclave di Rosedale, è piena zeppa di testimonianze del tempo trascorso da Van den Thillart sull'altro lato dello stagno. Nella sala da pranzo, ad esempio, le pareti sono ricoperte di Grotta, un velluto stampato con l'immagine digitale di un muro che lei e Haslam hanno installato in una casa nella campagna inglese.

La sala da pranzo evoca la sensazione di una grotta da giardino. Van den Thillart ha progettato la parete in gesso, che recita "Wilder Shores of Love". Il lampadario vintage Sirmos è di AWK Design Antiques; Rivestimento murale, Grotta di velluto di Nicky Haslam per Turnell & Gigon.

"Abbiamo realizzato una parete caratteristica in selce, fossili e pietre semipreziose, come una vera grotta", dice. "Questo tessuto è un miscuglio di una complicata idea del XVIII secolo e di una tecnologia moderna. Ottieni qualcosa di completamente contemporaneo. "

Van den Thillart dice che ha anche "l'Inghilterra da ringraziare" per la sua audacia quando si tratta del suo senso di scala, specialmente se applicato alle lampade. "Le piccole lampade mi sembrano ansiose", osserva, "mentre gli oggetti in grassetto proiettano la fiducia." Nel soggiorno, le enormi lampade di vetro su un paio di console fanno da controtelaio, sopra il quale pende un pezzo di gesso realizzato da il disegnatore. "Quando ho bisogno di qualcosa con personalità, a volte lo faccio da solo", dice.

Nel salotto fuori dal giardino, la sedia a vela Hans Wegner è di Carl Hansen; il divano in velluto Lee Jofa e Y & Co. i tappeti sono entrambi personalizzati.

Anche se van den Thillart onora le richieste dei clienti per camere da letto monocromatiche "Zen", nella sua tana, sceglie il colore e l'esuberanza. "La mia idea di ritiro è qualcosa che mi prende", dice. "Ciò che alimenta la mia anima è modello e fantasia".

La testiera personalizzata della camera da letto principale è in velluto di seta; le lampade di OKA hanno tonalità personalizzate nel tessuto Delphinium di Rose Cumming.

La testiera sinuosa della stanza è rivestita in velluto di seta, la preferita del designer. "Sono un completo tossicodipendente di velluto", dice. "L'ho messo su quante più cose possibile." Il piedistallo rivestito di urna nel soggiorno è avvolto in velluto blu, ma anche i pezzi che subiscono più usura procurano il trattamento sontuoso.

Un dipinto contemporaneo di James Lahey, della Galerie de Bellefeuille, regala un tocco di colore nel soggiorno.

Il divano serpentino del salotto è rivestito in una ricca ciniglia color visone, mentre i cuscini in velluto turchese e il tappeto in pelliccia sintetica nel soggiorno sono ulteriori esempi di ciò che van den Thillart chiama il "calore peluche" che contraddistingue il suo approccio eclettico e stratificato.

Il giardino è una piacevole pausa nei giorni caldi.

"Siamo in un clima freddo", osserva dei suoi dintorni canadesi. "Volevo creare stanze comode e accoglienti."

Guarda il video: 2016 Personality Lecture 08: Existentialism: Nietzsche, Dostoevsky and Social Hierarchy (Marzo 2020).