Creatore di magia: Sarah Raven


L'orto nella fattoria dei corvi nell'East Sussex, in Inghilterra. Foto di Jonathan Buckley.

Non fa schiuma alimentare o piante nane e adora la cucina greca: autrice di best seller e 2013 VERANDA La Magic Maker Sarah Raven ci ha insegnato come è passata da una professione medica ad essere in prima linea nel movimento da giardino a tavola, lavorando dalla sua fattoria nell'East Sussex, in Inghilterra.

Quando hai capito che volevi che il giardinaggio fosse una parte importante della tua vita?

Sarah Raven: Quando ero uno studente di medicina nei miei vent'anni. Passavo molto tempo a fare giardinaggio nei fine settimana: era un ottimo controbilanciamento della sterilità del camice bianco nei reparti ospedalieri.

Quando hai deciso di abbandonare la vita medica e dedicarti a tempo pieno al giardinaggio e al cibo?

Corvo: Quando ho avuto figli Ero ancora un medico ospedaliero e avevo molte, molto lunghe ore a quel palco, e poi avevo un bambino piccolo ed ero incinta di un altro - sembrava solo avere un senso.

Chi o cosa ha influenzato il tuo lavoro nel corso degli anni?

Corvo: Adoro il pallet di Howard Hodgkin e spesso le scelte di impianto di Christopher Lloyd. E ho vissuto a Sissinghurst per 10 anni e amo l'atmosfera e le scelte di impianto del Sissinghurst Castle Garden, realizzato da Vita Sackville-West e suo marito Harold Nicolson.

Come descriveresti il ​​tuo stile di giardinaggio e di cucina?

Corvo: In entrambi mi piace un sacco di colori. E mi piacciono le coraggiose combinazioni sia in giardino che nel cibo. Non mi piacciono i colori molto raffinati, molto minimalisti e recessivi. Mi piace il colore abbastanza forte, o anche se ho usato il bianco, avrei sempre messo una sorta di albicocca o arancio in contrasto nell'arrangiamento dei fiori e allo stesso modo nel cibo - mi piacciono le cose che saltano fuori dal piatto davvero.

C'è qualcosa in particolare che non troveresti mai nel tuo giardino?

Corvo: Non mi piacciono i tappeti o le lenzuola. Non sono una persona molto nana, mi piacciono le piante alte e ad alto raggio.


(Sinistra) Il corvo raccoglie il ribes. (Destra) Piselli dal suo giardino Foto di Jonathan Buckley.

E che dire della cottura? So che nell'articolo VERANDA hai menzionato la schiuma. C'è qualcos'altro che non vorresti fare?

Corvo: Odio davvero: non mi piace davvero il cibo nel suo complesso, a parte una volta ogni due o tre anni, dove si tratta più della testa che del cuore. E quindi cose come la schiuma o le tecniche da chef non mi interessano affatto. Voglio che gli ingredienti siano il più vicino possibile al loro stato naturale, ma sono deliziosi.

Così facendo distillazioni e cose condiscendenti, non mi piace. Mi piace che le cose siano molto, molto naturali, quindi il mio cibo preferito è entrare in un mercato meravigliosamente rifornito in una bellissima parte del mondo e avere solo un'incredibile taglia dalla terra. Meravigliose combinazioni di diversi tipi di foglie di insalata sono i miei piatti preferiti.

Pensi che la tua professione medica abbia influenzato il modo in cui guardi il cibo e il modo in cui combini il cibo?

Corvo: (ride) No, solo che quando ero studente di medicina a Londra, lavoravo al River Cafe, che era proprio dietro l'angolo del mio ospedale. Questo è un ristorante molto famoso qui. Ho già trascorso un sacco di tempo da bambino in Italia, e il River Cafe ha questo cibo italiano molto sofisticato che adoro.

No, penso che la mia professione medica abbia influenzato molto il modo in cui io insegnare giardinaggio e cucina. È una specie di molto logico, non intellettuale ma che spiega le cose piuttosto che convincere la gente a imparare. Spiegando perché fai qualcosa in modo che capiscano la fisiologia o la botanica o le ragioni per cui un seme cresce o non cresce. Allora diventa naturale per loro piuttosto che doverlo apprendere, in modo molto, molto logico, passando attraverso da A a B a C a D, e se lo farai avrà successo. Se si omette quel B, non avrà successo. Insegno cucina e giardinaggio in questo modo.


Una crostata di ciliegie fatta in casa. Foto di Jonathan Buckley.

A cosa stai lavorando attualmente?

Corvo: Un libro di cucina sano che combina la mia carriera medica con il giardinaggio e la cucina. Quindi tutte e tre le cose che ho fatto nella mia età adulta, davvero, riunendo tutto. Ci sono tonnellate di libri di cucina sani là fuori, ma sto guardando recenti ricerche su cose come i super-alimenti e poi pensando a modi davvero adorabili che potresti mangiarli ogni giorno piuttosto che essere a dieta.

Quindi non tagliare tutti i grassi o tutti i formaggi o qualsiasi altra cosa, ma semplicemente progettando un modo per mangiare che sia sostenibile per il resto della vita. È una cosa ovvia per me fare in un certo senso, perché sono sempre stato interessato a studi comparativi a livello nazionale. Perché i greci vivono fino a 105 anni, mentre i finlandesi no. Questa è la cosa, e cercando di guardare cosa c'è nella loro dieta, cosa lo influenza e poi usarlo in modo creativo nella propria dieta.

Fai qualcosa per dare il via al tuo processo creativo? Cosa ti aiuta a sentirti creativo?

Corvo: Mi sveglio molto presto al mattino - sono una persona molto mattiniera - e il mio momento più creativo è dalle 5:30 del mattino fino alle 11 o le 12 del pomeriggio, e ne approfitto al massimo. Mi alzo spesso e inizio a prendere appunti o idee molto presto. Considerando che nella maggior parte della giornata è facile ottenere un po 'ingombrato da problemi di gestione quotidiana e cose. Quindi sono attento a ritagliarmi quel tempo. E anche perché lavoro molto duramente, passo del tempo di qualità non in vacanza, ma all'estero, da qualche parte che amo, solo avendo idee. Sono appena tornato da 10 giorni in Grecia facendo esattamente questo. Non è che io non lavori, ma è un lavoro creativo piuttosto che le e-mail quotidiane.

Hai viaggiato da qualche parte di recente in un posto che ti ha influenzato?

Corvo: Così tanto.Trascorro molto tempo in Grecia, e sono appena stato su un'isola chiamata Hydra, e questo ha influenzato enormemente il modo in cui sto facendo il mio libro di cucina.

Come mai?

Corvo: Perché è esattamente il tipo di cibo che ho descritto. Esci nel tuo orto e prendi del cibo e lo porti dentro e lo cucini, molto semplicemente. I greci sono molto sottovalutati come cuochi davvero fantastici. Gli italiani sono stati molto alla moda e ora i marocchini, ma personalmente la mia cucina preferita è di gran lunga greca. Quindi trascorro molto tempo lì con gente greca molto semplice, con un mio amico che vive in Grecia come traduttore e cuciniamo tutto il giorno cibo greco autentico. Ci sarà molto di questo nel mio libro.

Qual è stato uno dei tuoi progetti preferiti nel corso degli anni?

Corvo: Sto facendo il mio libro di fiori selvatici. Ho scritto un libro sui fiori selvatici britannici. Mio padre mi ha insegnato ad amare i fiori selvatici e la natura quando ero molto giovane, e ho preso 18 mesi di pausa tre anni fa e ho scritto e fotografato in tutta la Gran Bretagna, viaggiando in giro con un fotografo.

Quel momento è stato molto speciale e unico. Amo quello che faccio tutti i giorni, ma quello è stato un progetto molto circoscritto, meraviglioso, di cui mi sento molto orgoglioso e che amo ancora.

Puoi nominare qualche grande bene in splurge che hai incluso nella tua cucina o nel tuo giardino?

Corvo: Mi piace molto usare l'ottimo olio d'oliva, quindi non voglio comprare l'olio d'oliva del supermercato. Voglio comprare un buon olio di oliva biologico pressato naturalmente greco che probabilmente è tre volte più costoso di un normale olio. Non lo userò in cucina, ma lo uso una volta che ho cucinato, sopra le cose. Io uso molto l'olio al tartufo, che è anche costoso. Nel giardino mi piacciono i vasi molto belli, quindi non mi spiaccico e non mi compro acquisti di belle pentole e ciotole e cose del genere.

Qualunque posto in particolare dove prendi quei vasi e ciotole?

Corvo: Beh, li faccio fare. C'è un vasaio che li fa disegnare su un design particolare - un disegno proporzionale che mi piace davvero, che è un Long Tom molto grande - comunque, non li sta facendo al momento.

Cosa fai nel tuo tempo libero?

Corvo: Parlo con la mia famiglia e i miei amici. Mi piace vedere le persone perché lavoro molto duramente, quindi è importante per me cucinare, consumare pasti celebrativi e tutto quel genere di cose. Mi piace farlo.

Mi piace anche cucire. Ho appena avuto una nipotina e ho passato un po 'di tempo a farla diventare un copriletto per il suo letto. Mi piace farlo per rilassarmi. E l'esercizio. Mi piace correre, non sempre, ma un po '. Mi piace la campagna. Mi piace essere fuori anche in caso di maltempo. E questo è probabilmente abbastanza?

Loading...