HOUSE TOUR: Un moderno rinnovamento di Chicago che abbraccia la storia

"Non vuoi mai che una casa assomigli ai Garanimals, non c'è niente di peggio di una coppia di amici", afferma l'interior designer Alessandra Branca, riferendosi alle linee di abbigliamento per bambini in cui non si scontrano due pezzi. Per fortuna, i suoi clienti, che risiedono in una residenza del XIX secolo in uno dei quartieri principali di Chicago, si sentivano esattamente allo stesso modo. Quindi potrebbe sembrare sorprendente che la coppia si innamorasse di una casa che era stata privata di tutto il suo carattere dai precedenti proprietari, che rivestivano ogni stanza dello stesso materiale: Sheetrock. Ma nella parte posteriore della loro mente, avevano un'arma segreta a Branca, che è nota per la sua riverenza per la storia di una casa.

Ripristinare le ossa di questo bel mattone a quattro piani è solo il tipo di progetto su cui Branca prospera; nella sua mente, l'anima di una casa è radicata nella sua architettura. "Sentivo che il guscio doveva essere restituito a quello che era", dice. "I migliori interni giocano bene con l'età di una casa".

A tal fine, ha presieduto alcune sottrazioni e un sacco di aggiunte. Sui pavimenti in acero con l'emissione standard, e giù si diresse verso l'acero francese a scacchiera, spazzolato con fili di ferro e ricoperto di cera d'api per sembrare che fosse lì da tempo. I soffitti erano chiusi, i caminetti montati, una ringhiera a chiocciola eretta e modanature aggiunte per definire le proporzioni confortevoli delle stanze. Branca arrivò al punto di rivestire le pareti del soggiorno con pezzi di pergamena tagliati a sembrare blocchi di marmo. Una volta sistemato il quadro, ha iniziato a fare ciò che sa fare meglio: ha portato insieme consistenza, colore, forma e scala per creare stanze accattivanti degne di nota per il loro mix di periodi e stili inefficaci. "Non hai bisogno di decorazioni, hai bisogno di una squisita collezione di mobili, tessuti, opere d'arte, luci ed effetti personali", dice.

In effetti, i lampadari di tutta la casa illuminano il punto di Branca. C'è l'illuminazione italiana della metà del secolo nella moderna cucina ispirata agli Shaker, un raro paralume in vetro e ottone opalino degli anni '50 appeso sopra un tavolino da caffè laccato degli anni '70 nella stanza di famiglia, e nella sala da pranzo, un intonaco contemporaneo di - Lampadario Papà che si libra sopra un tavolo degli anni '70 circondato da sedie gustaviane. "L'illuminazione può agire come una scultura in una stanza, può trasformare uno spazio", dice.

Il dono della trasformazione di Branca va oltre l'architettura; il suo amore per il gioco con trame e finiture si manifesta in tutta la casa. Per modernizzare quelle sedie gustaviane, le copriva in pelle bianca. Un paio di lampade da terra in stile Impero nel salotto ottennero un trattamento elegante e chic con una manica di vetro e sfumature di seta rosa caldo della Thailandia. Nella stanza della famiglia, aveva spogliato gli armadi in acciaio del XIX secolo e sostituito i pannelli con filo di pollo per trasformarli in librerie. Un trio di opere d'arte è stato realizzato con lastre originali Fornasetti. "Sono stato molto fortunato", dice Branca. "I miei clienti mi hanno permesso di giocare con l'arte, l'architettura, i materiali, le superfici, la geometria, il colore, e mi ha permesso di portare vita in ogni stanza."

Per vedere il resto di questa casa, guarda la galleria, qui. Questo articolo è stato originariamente pubblicato nel numero di stampa di settembre / ottobre 2015 di Veranda.

Loading...