Ben vestito: il ritorno del pigiama Luxe di Galitzine

La principessa Irene Galitzine, 1962 Immagine gentilmente concessa da Galitzine.

Nel 1960 la principessa russa Irene Galitzine ha rivoluzionato l'abbigliamento femminile. L'invenzione selvaggia epica di Roma: il pigiama di seta di lusso è abbastanza elegante da indossare dalla camera da letto a un gala da cravatta nera e ovunque. Soprannominato il "Palazzo del pigiama" (un gioco di parole ingegnoso evocato da chi altro, Diana Vreeland), questi complessi versatili e lussuosi sono stati il ​​punto di riferimento per i cultori del gusto dell'epoca.


Il barone Nicolas de Gunzburg, Diana Vreeland e la principessa Irene Galitzine. Immagine gentilmente concessa da Galitzine.

Galivare in tutto il mondo indossando questi PJ incrostati di gioielli sono icone della moda sempre influenti di artisti come Sofia Loren, Elizabeth Taylor, Lee Radziwell, Audrey Hepburn, La duchessa di Windsor, Marie-Hélène de Rothschild e Wallis Simpson.


Sinistra: Una nota di ringraziamento da parte di Jacqueline Kennedy, 1963. Destra: La principessa Irene Galitzine e la signora Kennedy a Capri. Immagine gentilmente concessa da Galitzine.

Cinquant'anni dopo, le vestizioni estremamente pratiche e glamour sono ancora una volta attraenti per le donne moderne. La collezione autunnale dell'etichetta, recentemente rilanciata, disegnata da Sergio Zambon (proviene da Fendi e Max Mara) richiama l'eleganza senza tempo del pigiama palazzo della metà secolo della principessa e del branco che li indossava.


Galitzine, autunno 2013.
Loading...